Miti e leggende 24: sapete che l’Astragalo.

Tempo per la lettura: 2 minuti

IMG_8559L’Astragalo (Astragalus membranaceus) è una pianta perenne appartenente alla famiglia delle leguminose ed originaria della Cina.

E’ un rimedio elettivo contro i primi freddi autunnali, dove i classici malanni di stagione come raffreddore, tosse, febbre o le varie sindromi influenzali, fanno capolino attaccando il nostro benessere.

L’imperatore dio, il sovrano cinese Shen Nung colui che educò il popolo all’agricoltura, già dal 200 A.C. circa, esaltava le proprietà “energetiche“ dell’Astragalo.

In merito, la Medicina Tradizionale Cinese considerava la sua radice un tonico che sosteneva l’energia vitale, il tonico del Qi, la quale preservava tessuti e fluidi: era ritenuta la “droga   immortale”.

Parte usata: le radici.

In Commercio è disponibile in tintura, capsule e compresse, in forme iniettabili per l’uso in ambito ospedaliero o cliniche nei paesi asiatici.

Principi Attivi: saponine[1], flavonoidi e polisaccaridi.

Proprietà [2]: l’Astragalus è una pianta adattogena ovvero che aiuta a proteggere il corpo contro vari stress, tra cui lo stress fisico, mentale, e/o emotivo.

In particolare, è elettivo contro i primi freddi autunnali, dove i classici malanni di stagione come raffreddore, tosse, febbre o le varie sindromi influenzali, fanno capolino attaccando il nostro benessere.

L’astragalo è un ottimo rimedio per proteggere ed innalzare il nostro sistema immunitario, grazie alle sue proprietà antibatteriche ad antinfiammatorie.

Altri studi né esaltano la capacità antiossidante che fortificano gli epatociti rendendo più tonico il fegato.

Recenti ricerche in Cina suggeriscono  che, essendo un antiossidante, può aiutare le persone con gravi forme di malattie cardiache, alleviandone  i sintomi, abbassando i livelli di colesterolo, e migliorare la funzione stessa del cuore.

Negli Stati Uniti, i ricercatori esaminado l’astragalo l’hanno ritenuto un possibile sostegno per quelle persone il cui sistema immunitario è stato indebolito da chemioterapia o radioterapia. In questi studi, gli integratori di astragalo sembrano aiutare le persone a recuperare più velocemente e a vivere più a lungo.

La ricerca sull’uso di astragalo per le persone con AIDS ha prodotto risultati contrastanti.

E’ spesso combinato con altre erbe per rafforzare il corpo contro le malattie come l’echinacea o ribes nigrum.

Avvertenze:

Se prendete uno qualsiasi dei seguenti farmaci, non si dovrebbe usare astragalo senza prima chiedere al medico di fiducia:

  • I farmaci che sopprimono il sistema immunitario: Astragalo può interferire con questi farmaci come ad esempio l’artrite reumatoide o il lupus oppure prendere la ciclofosfamide, un farmaco usato per ridurre le possibilità di rigetto nei pazienti trapiantati, o corticosteroidi.
  • Litio: Astragalo può rendere più difficile per il corpo a sbarazzarsi di litio, così pericolosamente alti livelli di farmaco potrebbe costruire.

 

Precauzioni:

Sconsigliata in gravidanza e durante l’allattamento poiché non ci sono dati certi.

 

Foto credit: (licenza)
photo credit: IMG_8559 via photopin (license)

Fonti:

[1] Vds link Astragalus | University of Maryland Medical Center http://umm.edu/health/medical-reference-guide/complementary-and-alternative-medicine-guide/herb/astragalus#ixzz3nEcIqraq

[2] Vds link Astragalus | University of Maryland Medical Center http://umm.edu/health/medical-reference-guide/complementary-and-alternative-medicine-guide/herb/astragalus#ixzz3nEcIqraq

Potrebbero interessarti anche...