Biorisonanza

Tempo per la lettura: 3 minuti

e l’utilizzo dello QXCI-SCIO

QXCI-SCIO è un dispositivo di biorisonanza che  permette un’analisi energetica approfondita della persona e offre indicazioni preziose per il suo trattamento terapeutico, che si modifica sulla base della risposta effettiva del paziente al sistema. Fornisce, in un solo esame, indicazioni preziose per comprendere la storia del paziente, una prima valutazione prediagnostica e il conseguente indirizzo terapeutico.

Abbreviato in  “SCIO” , esso si basa sui principi della medicina quantistica, energetica e complementare (omeopatia, agopuntura, riflessologia, cromoterapia, chiropratica , biofeedback, RIFE).

Messo a punto, nei primi anni ’80, dall’equipe di medici e fisici guidata dal dott. William Nelson, nominato come premio Nobel per la medicina per la ricerca e il contributo scientifico nel settore della medicina alternativa, dopo dieci anni di test di rilevazione dei parametri di risonanza energetica su decine di migliaia di soggetti, è diventato un alleato prezioso dei medici e dei trainer di tutto il mondo.

Il corpo umano è un conduttore elettrico, emette vibrazioni che creano frequenze energetiche, pertanto la sua reattività può essere misurata attraverso risposte sull’impedenza, amperaggio, voltaggio, reattanza, induttanza, frequenza, fase, coerenza, polarità, ecc. L’apparecchiatura è stata progettata per riuscire a misurare contemporaneamente sedici differenti parametri elettrici del corpo. Questo rende lo Scio uno strumento unico e gli consente oltretutto di raccogliere valutazioni oggettive sul paziente, non influenzabili dall’analista o dall’ambiente.

La funzione dello SCIO è chiara: è un sistema che riesce a mettersi in comunicazione con le frequenze emesse da un essere umano. Prima riceve le frequenze (le onde di cui si parlava nell’esempio) emesse dalla persona, poi le analizza e, in base ai risultati, propone un trattamento terapeutico personalizzato.

Ad oggi, per elaborare delle terapie cliniche il QXCI-SCIO è il sistema basato su delle elettrodiagnosi computerizzate più avanzato al mondo. L’apparecchiatura rappresenta la nuova tecnologia nella medicina energetica. Fattore da non sottovalutare è che il sistema agisce senza l’intervento cosciente. Con essa né i medici né i pazienti possono influenzare coscientemente i risultati, perché non rivela cosa stia testando in quel momento.

I settori e campi di utilizzo sono i più svariati e differenti. Chiaramente chi propone queste ricerche con tali metodi sono liberi ricercatori, operatori quantistici, medici, che nella loro totale autonomia di studi e professione, indirizzano la loro ricerca e gli studi per quelle applicazioni del e nel settore che meglio ritengono deontologicamente di applicare. Tuttavia i campi di utilizzo e di applicazione sono molto ampi, e cioè: nell’alimentazione e nelle allergie, nelle geopatie, nella veterinaria, nell’estetica, nel campo batteriologico, in agraria, nella dietologia, nel campo medico e sportivo, per lo studio dei traumi psicoemozionali, nell’elettroagopuntura, in campo omeopatico, nella fitoterapia, etc.
Nell’ambito della medicina bioenergetica, che studia gli equilibri e le dinamiche delle energie trasmesse o prodotte da cellule, tessuti e organi, la medicina quantica esplora profondamente l’anatomia energetica del corpo umano: studia l’energia vitale, elemento essenziale di trasmissione e coesione dal quale dipende la vita.
Secondo una moderna visione olistica, questa energia unisce l’uomo nella sua realtà fisica e psichica, materiale e spirituale, macro e microcosmica. L’energia vitale nasce con noi e preserva, durante la vita, i delicati equilibri che costituiscono lo stato di salute. Se il flusso energetico viene perturbato, per qualsiasi ragione, si altera l’equilibrio, si iniziano ad avvertire disturbi e sofferenze e, conseguentemente, si sviluppa la malattia. Questo insegna la medicina tradizionale cinese (MTC) da più di 5000 anni. 

ScioIn soli tre minuti il sistema QXCI-SCIO è in grado di tracciare una mappa di reattività dell’organismo, di estrapolare tutti i valori anomali e di correlarli al sistema o all’organo di competenza. Poi, con l’aiuto di un software, esamina cause, effetti, correlazioni tra sistemi, organi, apparati e risposta biologica. L’operatore può analizzare nel dettaglio:

  • Allergie
  • Intolleranze alimentari
  • Problemi nutrizionali
  • Deficienze vitaminiche e minerali
  • Tossicità
  • Funghi e parassiti
  • Virus e batteri
  • Fattori ambientali e inquinamento
  • Analisi dei livelli ormonali, enzimatici e vitaminici
  • Nosodi dentali
  • Foci dentali
  • Esame dei meridiani secondo la Medicina Tradizionale Cinese 
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com